Sessione 34

Il lavoro sociale nell’emergenza Covid-19 e oltre. Quali risposte alle disuguaglianze?

Coordinatori di sessione: Elisa Matutini (Università Ca’ Foscari – Venezia), Riccardo Guidi (Università di Pisa)

 

Descrizione

Con riferimento al tema generale della conferenza annuale ESPAnet Italia, la presente sessione si propone di costruire un momento di approfondimento sulle sfide che lo scenario post pandemico pone al lavoro di servizio sociale professionale nazionale e internazionale.

Come indicato anche nella definizione internazionale di servizio sociale, il social work è impegnato nella promozione della giustizia sociale e nel contrasto delle disuguaglianze attraverso iniziative fondate sul riconoscimento dei diritti umani e la giustizia economica, ambientale e sociale.

La crisi sanitaria in seguito alla pandemia da Covid-19 ha contribuito a mettere in luce forme di disuguaglianza di vecchia data e altre di più recente definizione. Allo stesso tempo essa ha riportato al centro dell’attenzione il tema del rapporto tra individuo e ambiente, includendo nella riflessione non solo aspetti legati alla dimensione culturale, educativa, relazionale ecc., ma anche elementi che rinviano al rapporto tra organismi viventi e ecosistema.

Gli effetti non sanitari della pandemia si sono innestati  in un tessuto socioeconomico ed istituzionale fragile ed iniquo, contribuendo a accentuare la forbice delle disuguaglianze sociali pregresse e mostrando (ancora) le difficoltà istituzionali di farvi fronte. La combinazione tra impatto del coronavirus e delle misure di policy degli ultimi diciotto mesi e tendenze sociali, economiche ed istituzionali consolidate nel medio-lungo termine contribuisce probabilmente sia a determinare un aggravamento delle situazioni di disagio esistenti che a creare nuove manifestazioni che possono dare vita a pericolosi percorsi di cronicizzazione.

I lavori della sessione intendono promuovere una riflessione che consenta avanzamenti teorici, metodologici e operativi per l’interpretazione e la gestione di nuove e vecchie domande di aiuto formulate al servizio sociale direttamente o indirettamente, esplicitamente o meno da parte di coloro che sperimentano una situazione di bisogno determinatasi o aggravatasi nella congiuntura critica dell’emergenza sanitaria.

Entro questa cornice e con questa finalità, la Sessione dedica particolare attenzione ai seguenti temi:

1) la riconfigurazione delle relazioni di aiuto in tempo di pandemia (domande degli utenti, vincoli/opportunità organizzativi, strumenti del servizio sociale ecc.);

2) nuovi rischi sociali, nuove forme di esclusione sociale e intervento sociale;

3) lavoro sociale e disuguaglianze economiche, sociali e ambientali;

4) ruolo del servizio sociale nel formulare risposte alle dimensioni umane e sociali dei rapidi cambiamenti globali ambientali;

5) riflessioni teoriche, di metodo e buone pratiche di lavoro sociale rivolte a implementare risposte e interventi innovativi nel contrasto degli effetti socio-economico e ambientali della crisi sanitaria.

Le proposte potranno avere forma di contributo teorico o ricerca empirica. Sono benvenute anche esperienze pratiche per le quali siano chiaramente evidenziati: rilevanza dei contenuti rispetto ai temi della sessione, chiarezza degli obiettivi, adeguatezza dell’approccio e della metodologia, solidità dei risultati e delle argomentazioni esposte.