Sessione 11

Salute riproduttiva. Quali pratiche e politiche?”

Coordinatori/coordinatrici di sessione: Pamela Pasian (Università Ca’Foscari di Venezia), Giuliana Sanò (Università degli Studi di Messina), Francesco Della Puppa (Università Ca’Foscari di Venezia)

 

Descrizione

Gravidanza e parto sono eventi biosociali e in quanto tali permettono di analizzare sia le pratiche e le politiche sanitarie, sia i cambiamenti sociali e culturali. La sessione intende quindi offrire uno spazio di riflessione sui temi della salute sessuale e riproduttiva, a partire da differenti angolazioni.

La pandemia ha imposto una ridefinizione delle prassi e delle procedure, sia nei contesti ospedalieri sia al di fuori delle strutture sanitarie. Si pensi, ad esempio, alle disposizioni rispetto alla presenza o assenza di persone di supporto in sala parto o durante gli accertamenti di controllo in gravidanza, alle modalità di erogazione dei corsi pre-parto, all’aumento dei parti domiciliari, alla presenza o meno di mediatori linguistico-culturali, alle difficoltà dei presidi sanitari nell’erogare visite o controlli.

Poiché le politiche sanitarie e dei corpi interessano anche altre dimensioni relative alla salute riproduttiva – gli aborti, l’infertilità, le perdite perinatali, la procreazione medicalmente assistita, le condotte di vita insalubri, l’educazione sessuale, la consapevolezza di sé, etc. – in questa sessione, siamo egualmente interessati a capire, da un lato, in che modo l’emergenza sanitaria abbia contribuito a ri-articolare l’organizzazione delle pratiche mediche e sanitarie; dall’altro lato quali tattiche sono state adottate da donne e coppie, per fronteggiare le criticità dovute alla crisi sanitaria e riorientare le proprie biografie.

La sessione è aperta a contributi, da differenti discipline e professioni, che esplorino, attraverso ricerche empiriche, realizzate prima o durante la pandemia, e/o rassegne della letteratura, questioni legate alla salute sessuale e riproduttiva, quali:

– organizzazione e offerta dei servizi preposti;
– costruzioni socio-culturali di gravidanza, parto, genitorialità, rapporto col corpo, sessualità;
– processi di medicalizzazione;
– Ivg;
– infertilità e pma;
– lutto perinatale
– donne, uomini e famiglie immigrate;
– operatori della nascita e figure di supporto;
– mediazione linguistico culturale e servizi;
– sistema di accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati.