Sessione 23

Oltre le retoriche dell’innovazione sociale: politiche, pratiche e attori della collaborazione del welfare urbano.

Coordinatore/i di sessione: Francesca Gelli (Università IUAV di Venezia) e Maurizio Busacca (Università Ca’ Foscari Venezia e Università IUAV di Venezia)

 

Testo della Call

Nei sistemi urbani si stanno ponendo all’attenzione di ricercatori e policy makers numerosi esempi di welfare collaborativo. Non si tratta solo di metodi per la rigenerazione di aree o la valorizzazione di asset urbani ma di vere e proprie strategie di pianificazione o istituzionali, che partono dal presupposto che la costruzione di valore sociale e l’attivazione di risorse sociali possa fare da volano a processi di sviluppo e ad economie urbane innovative, per esempio attraverso l’organizzazione di servizi collettivi, che sono gestiti dagli utilizzatori, in forma di commoning (soggetti che formano communities e creano commons). Tuttavia, spesso tali pratiche sono rubricate acriticamente come innovazioni sociali, alimentando una retorica che attribuisce a competenze tecniche e specialistiche il potere di risoluzione dei problemi.

La sessione sollecita contributi teorici ed empirici, ai quali si chiede di indagare criticamente, anche nella loro reciproca interazione e preferibilmente da prospettive transdisciplinari, gli approcci rivolti alla produzione di innovazione sociale mediante pratiche collaborative di gestione del welfare urbano.

Le domande di ricerca che la sessione sollecita prioritariamente sono:

 – Un cambiamento di prospettiva nel trattamento amministrativo dei bisogni sociali; ma, anche, nuove generalizzazioni sulla città e la vita sociale?

Il cambiamento che si spinge attraverso l’innovazione sociale nel trattamento dei problemi e dei bisogni sociali implica anche domande di innovazione istituzionale. Questa riguarda gli assetti organizzativi, procedurali, le pratiche progettuali, le risorse umane ma in primo luogo la capacità di apprendimento delle istituzioni. Implica di definire all’interno delle istituzioni forme di risposta creativa e non codificata ai problemi, ricercando forme alternative di soluzioni.

 – Verso una “governance culture”?

Il cambiamento verso forme di economia collaborativa, di costruzione dei beni pubblici come beni-in-comune, così come l’introduzione di modalità di progettazione partecipata delle politiche registrano casi di sperimentazione anche di successo, ma a carattere episodico. Quello che si vuole problematizzare è, oltre le retoriche dell’innovazione sociale, il passaggio dalla dimensione “episodica” delle singole esperienze/sperimentazioni alla configurazione di un framework capace di tenerle assieme e di lavorare a una sedimentazione culturale nelle pratiche dell’azione pubblica.

Nell’analisi delle politiche e delle pratiche al centro dei contributi proposti è richiesto di approfondire uno o più dei seguenti temi:

– Quali sono gli attori emergenti/rilevanti in questi ambiti?
– Quali sono le teorie che ne influenzano gli stili di azione?
– Quali sono le forme principali che assumono queste pratiche collaborative? è possibile ricostruirne una tassonomia?
– Quali metodi di ricerca possono aiutare nell’indagine di questi fenomeni? Abbiamo bisogno di un rinnovamento epistemologico/metodologico per capire e indagare questi fenomeni?
– Quali opportunità e quali limiti dell’azione pubblica?

Referente per la corrispondenza mailmaurizio.busacca@unive.it

 

Papers accettati

Il valore ed i limiti del baratto amministrativo per il rilancio del welfare urbano (S. Di Pietro)

Dalla Social Street a una governance bottom-linked, attraverso pratiche di commoning e di cittadinanza. Il caso “Residenti in Via Pitteri e dintorni – Ferrara”(G. Ganugi)

Nuovo e vecchio mutualismo a Roma e Milano (E. Pollizi, T. Vitale, A. Ciarini)

Contributed on-line

Fiducia e lealtà nel nuovo welfare, fra economico che diventa social e sociale che si fa “economico”. Da società con alcuni mercati a mercati con alcune società: verso “società miste” mercato-stato-reciprocità? (S.C. Feroni)

 

Download papers