Politiche del lavoro, inclusione sociale e modelli di capitalismo

Coordinatori di sessione: Luigi Burroni, Roberto Rizza

 

Testo della call

La sessione si propone di approfondire in chiave comparata il rapporto tra le architetture istituzionali che caratterizzano i diversi modelli di capitalismo in Europa e i meccanismi regolativi relativi al mercato del lavoro, con particolare riferimento alle politiche del lavoro. La presenza di diversi modelli di attivazione, di differenti percorsi di flessibilizzazione oltre che di specifici assetti in termini di politiche passive e di sostegno al reddito ha infatti dato vita alla presenza di una pluralità di equilibri tra dinamicità del mercato del lavoro dal un lato e inclusione sociale dall’altro. Guardando a tali dinamiche in corso a livello nazionale e locale sia con riferimento al caso italiano e ai suoi “modelli regionali di capitalismo” sia con riferimento alle tendenze in corso in altri paesi europei, la sessione si propone di approfondire i fattori istituzionali e le scelte di agency che stanno dietro ai percorsi di crescita inclusiva. Da questo punto di vista,i paper di interesse di questa sessione si concentrano su: politiche e strategie di attivazione; rapporto tra politiche attive e passive; flexicurity; flessibilità e nuovi rischi sociali; politiche locali e regionali del lavoro; varietà di capitalismo e regolazione del mercato del lavoro; relazioni industriali e inclusione sociale; contrattazione collettiva e welfare; vocational education and training.

Si accettano contributi in italiano e in inglese.

 

Persone di riferimento

Luigi Burroni

Università di Firenze

 

Roberto Rizza
Università di Bologna